6 marzo. “SEMIniamoli” giornata di formazione

LUNEDì 6 MARZO 2017

SEMIniamoli

Dopo la sesta edizione di Una Babele di Semi è ora di seminarli questi semi! A.S.C.I in collaborazione con il Vivaio Gariglio vi invita a:

GIORNATA DI FORMAZIONE SU RIPRODUZIONE SEMI E PRODUZIONE PIANTINi BIOLOGICI

Programma:

ore 9 accoglienza e registrazione;

ore 9.30 Biodiversità agricola e riproduzione semi: Luca Ferrero

ore 11 Il biologico e la produzione di piantine: Paola Gariglio

ore 12.30 pranzo autogestito *

ore 13.30 visita al vivaio Gariglio

ore 14.30 Progetti su semi, miglioramento genetico e popolazioni

ore 16 chiusura.

La giornata si svolgerà presso il Vivaio Gariglio a Moncalieri (TO)

Per la partecipazione è necessaria la prenotazione a

ascipiemonte@gmail.com

costi: all’insegna della reciprocità è benvenuto un contributo NON IN DENARO a discrezione del partecipante a favore degli organizzatori (es bottiglia di vino, marmellata, libro ecc ecc)

* pranzo: ognuno porta per se e per gli altri

Annunci

16/2 Piccoli attrezzi agricoli. Scelta uso e manutenzione

Siamo giunti al terzo incontro organizzato dall’Associazione di promozione sociale La Roncola e Canapavallesusa con il patrocinio del Comune di Avigliana inerente alle tematiche agricole.

Come i precedenti incontri anche questo si terrà ad Avigliana, presso la sala consiliare di P.za Conte Rosso, ore 20.30 il giorno giovedì 16 febbraio.

Relatore della serata Gabriele Vegro, meccanico esperto nella manutenzione dei piccoli attrezzi agricoli (motoseghe, decespugliatori, motocoltivatori ecc…).
Durante la serata ci guiderà, con la sua passione ed esperienza, alla scoperta di piccole accortezze nell’utilizzo delle attrezzature, alla manutenzione ordinaria e ad acquisti oculati.

la_roncola3

Una Babele di semi 5 febbraio 2017.

Torna “Una babele di semi“, giornata di festa, di SCAMBIO delle autoproduzioni di SEMI, marze, piantini, bulbi, pasta madre e saperi. Appuntamento è il 5 febbraio 2017 a Cascina Roccafranca a Torino.

fb_img_1484743237908L’appuntamento è il 5 febbraio 2017 dalle 9.30 alle 16.30 a Cascina Roccafranca, via Rubino 45 ang. via Gaidano, a Torino.

I semi del futuro è l’argomento portante dell’edizione 2017 di una Babele di Semi, giornata di scambio di semi autoprodotti e saperi.

«I semi del futuro per dare un valore tangibile alla biodiversità agricola in campo ed all’agricoltura contadina senza veleni, per una risposta concreta, nel nostro piccolo, alle tante minacce da ogm, agroindustria e brevetti – spiega Luca Ferrero di Asci Piemonte – I semi del futuro nelle pratiche rurali ma anche nello scambio di saperi: Salvatore Ceccarelli, ricercatore di rilievo internazionale, condividerà con noi la sua consolidata esperienza nell’ambito del miglioramento genetico evolutivo e delle popolazioni evolutive. Una giornata liberi dal denaro e ricca di umanità, per costruire assieme un pezzo, piccolo ma importante, del futuro dei semi. Il nostro futuro».

Nella sesta edizione, sempre negli spazi interni ed anche esterni della Cascina Roccafranca, ci incontriamo all’insegna della biodiversità agricola in una giornata di scambio di nostre autoproduzioni: semi, marze, piantini, bulbi e pasta madre.

«Lo scambio di quanto si porta (occorre munirsi di un tavolino di 1 metro) si svolgerà in termini di reciprocità, su piccole quantità, assumendoci così l’impegno per la riproduzione, in loco per favorirne l’adattabilità e la conoscenza delle caratteristiche, anche attraverso le informazioni, compilando la scheda del seme (allegata, riprodurne alcune decine ogni espositore), e delle migliori modalità di coltivazione. Come abbiamo sempre affermato la biodiversità agricola non è rappresentata solo dal materiale da ciò che si riproduce ma anche dalla conoscenza ad essa associata. Il materiale scambiato non è soggetto ad alcun tipo di proprietà intellettuale in quanto in pubblico dominio. Non si tratteranno cioè varietà iscritte ai cataloghi commerciali e tanto la loro riproduzione quanto il loro scambio in modiche quantità non può essere considerato atto commerciale ma piuttosto un diritto universale esercitato dalle comunità».

LABORATORI dei saperi

Ore 10 incontro pubblico con Salvatore Ceccarelli, ricercatore cosmopolita:

I SEMI DEL FUTURO, IL FUTURO DEI SEMI;

Ore 12 cuciniamo: il cibo del futuro, il cibo di una volta;

Ore 14 dimostrazione pratica: le stufe in terra cruda.

SPAZIO BIMBI durante tutta la giornata

PRANZO autogestito e condiviso, portare vivande ed anche piatto/bicchiere/posate

INFO ascipiemonte@gmail.com

12 gennaio. Fermentati e macerati per la cura del suolo

Una serata di informazione e formazione proposta da La Roncola in collaborazione con Canapavallesusa.
I fermentati e i macerati per la cura e la rigenerazione del suolo: per coltivatori o appassionati, per grandi campi o per l’orto di casa.
Una serata di incontro, dibattito e condivisione di conoscenze con anche un momento di laboratorio pratico.

Vi aspettiamo il 12 gennaio alle ore 20.30 presso la Sala Consiliare di Piazza Conte Rosso, Avigliana.

fermentati-e-macerati-12-1-2017

La fermentazione è un mondo di cui andremo ad esplorare solo alcune parti.

Chimicamente parlando è un processo che avviene a carico degli zuccheri che, attraverso la glicolisi, sono scissi, spezzati e trasformati in energia ed acidi. A compiere la glicolisi sono dei batteri e il loro lavoro è fondamentale per la vita sul nostro pianeta. Sono infatti dei microorganismi a rendere possibile la fotosintesi. Sono i microorganismi che scompongono definitivamente la materia organica riducendola in forme facilmente assimilabili dalle piante. Sono sempre i microorganismi a produrre vitamine ed acidi che agevolano le difese dei viventi.

Una fermentazione è un brodo di coltura, un vero e proprio allevamento di microorganismi. Andiamo quindi a creare un ambiente favorevole alla loro proliferazione così che crescano in numero e in forze.

Una volta liberati sul suolo i microorganismi continueranno la loro vita, nutrendosi e trasformando ciò di cui si nutrono in sostanze rapidamente assimilabili dalle piante (aminoacidi, vitamine, polisaccaridi, acidi organici). Posseggono anche una decisa azione decontaminante sui metalli.

15 dicembre. Serata sulle As.Fo. Associazioni Fondiarie

15 dicembre ore 20.30 ad Avigliana presso la Sala Consiliare di Piazza Conte Rosso
serata informativa su:

ASFO Associazioni fondiarie – Cosa sono, come funzionano, la nuova legge regionale
Relatore dott. for. Andrea Ala

Le Associazioni Fondiarie rappresentano la riscoperta italiana di una tradizione francese. Sono libere associazioni di proprietari di terreni limitrofi o comunque vicini caratterizzati da superfici ridotte e difficilmente gestibili singolarmente (conseguenza tipica della frammentazione ereditaria dei fondi). ĽAssociazione Fondiaria  nasce quindi per permettere il ritorno della gestione (anche a fini produttivi) in tutti quei terrenida tempo abbandonati che non sarebbero utilizzabili singolarmente per via della frammentazione fondiaria. Ľobiettivo delľassociazionismo è quindi il recupero ambientale a fini produttivi e paesaggistici ma anche a fini di prevenzione incendi e contenimento del rischio idrogeologico.

Organizzano associazione LA RONCOLA e Canapavallesusa con il patrocinio del comune di Avigliana

la_roncola1